San Valentino in Emilia Romagna, la festa degli innamorati

La festa degli innamorati in Emilia Romagna, fa parte della tradizione di questa romantica regione

SAN VALENTINO nel 2010 in Emilia Romagna viene festeggiato con la dolce meta', una notte romantica ideale deve essere vissuta in questa regione, per chi vuole dare e ricevere amore e per chi vuole osare e dichiararsi senza timore.
Modena e gli innamorati, la città del Ducato degli Este, centenaria sede universitaria e arcivescovile, oggi Modena è il capoluogo dell’omonima provincia, 180 mila abitanti, nel cuore ospitale e generoso dell’Emilia Romagna riteniamo sia una delle città ideali per la festa di San Valentino. Sorta come piccolo nucleo abitato, fondata intorno al punto in cui vennero deposte le reliquie del Santo Patrono Geminiano, la cittadina venne fortificata nell’891 per volere del vescovo Leodoino, per poi arricchirsi nel corso dei secoli di monumenti e palazzi di grande bellezza e valore storico: nel 1099 si avviarono i lavori dell’imponente cattedrale che sarebbe stata nominata, centinaia d’anni dopo, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, mentre nel 1182 nacque la prima università.

Importantissima per lo sviluppo di Modena fu l’acqua: quella dei canali che attraversano il tessuto urbano e che diedero il nome alle principali vie del centro, come il Canal Grande e il Canalino. Guardandosi intorno durante una passeggiata per la città si rimane colpiti dalla grande quantità di ponti, ciascuno con una sua storia di restauri e rimesse a nuovo, ciascuno calpestato da innumerevoli piedi nel corso del tempo. Lungo i canali, a testa in giù e con le pareti un po’ mosse dal gioco dell’acqua, si specchiano le file di palazzi, nobili edifici, dimore anziane e monumenti che rendono Modena una città da scoprire, dove l’arte, la cultura e il divertimento convivono in armonia, immerse in un’atmosfera conviviale e rilassata.

 
Ultime notizie pubblicate